www.fernandapivano.it

Dove fugge ogni riposo allo sguardo compreso


[ Home ]

Inviato da: andrea zito il July 25, 2002 at 15:48:58:

Dove fugge ogni riposo allo sguardo compreso
si innalzerˆ il fragile altare dimora d'amori
ineluttabili
Tremanti le mani,gli occhi,i pensieri
ci vuole pi luce che ne mostri la leggera
fermezza
il ventre sussultante di ospitalitˆ offerta
Mentre anela ed implora di febbrile innocenza
indugia nelle sue spasimanti membra indulgenti
"ti amo...ti amo" brandendo moine inarca la
schiena
al terzo boccale giˆ fumigante i movimenti
vertiginosi
stancano ogni alibi coscienzioso
e dell'amore pi fervido legherˆ il suo
gladiatore
spingendo il delirio,arrendevole sorpresa
fin dentro la felicitˆ raggiunta
Le mani sudanti accarezzano,nessun soffio di
tristezza
da narici esauste per le ore che verranno
Ombre,col fuoco,danzanti sulle
pareti,fiammeggianti
ne danno il sapore,odore di carni amanti
finchŽ durerˆ l'ambrosio coito antelucano
le mani si ricercheranno senza lemosinare
spiegazioni
Fianchi scolpiti gelano palpebre
arresi rimorsi indietreggiano
nervosi,tremanti all'avanzare di genitali sapori
"ti amo...ti regaler˜ un anello...ti regalero'un
respiro·"
"ti regaler˜ il giorno...e tutto il mio orgoglio·"
"ti amo...ti amo ...ti regaler˜ l'incertezza
delle nuvole·"
"...la non curanza delle maree·"
"...ti regaler˜ la tristezza·"
Una dopo l'altra le ore distendono i corpi
momenti pallidi,stanchezza e riposo
irrequieti sguardi,si stringe su un seno




Messaggi correlati:



Invia un commento

Nome:

E-Mail:

Oggetto:

Commento:


Questo e' la bacheca di Fernanda Pivano potrete pubblicare i vostri racconti
www.fernandapivano.it