www.fernandapivano.it

Giulia e Carlo


[ Home ]

Inviato da: Giancarlo Ferrigno il September 01, 2002 at 18:41:20:

Di Giancarlo Ferrigno
Titolo : Giulia e Carlo

Chi ha con se acqua e amore, scorre,
anche per la cupida Veda di un uomo gelido,
a primavera lo separa dal freddo,
scorre, verso dove ogni radice Ź capovolta. Cosď
sbocci fiore :

come una musa storica per Giulia e Carlo,
amanti e angeli della comune.

Il re, nascose i corpi degli amanti sotto il suo
mantello,
in ogni Elfico ostello girė la voce, il principe
degli Elfi giovane e leone,
contro ogni caccia, con le sue fatate compagne,
difese la fantasia e il mistero,
anche un‚ utopia, sogna una terra erotica che
presto rivedrė.

Giuliani, oh! Poeta della rifondazione, tra i
genovesi quartieri,
ritornerai per guidarmi. Hanno sparato Giulia e
Carlo, per il loro amore livido,
che ci ha condotti, contro la nostra volontą, tra
la cenere; riprendo,
il verso, da dove ogni radice Ź capovolta, cosď
anch‚io sarė tra i veri.

In silenzio! Venite pure a prendermi, suoni
comunitari,
ancora vivo, ma solo per poco,
affrettatevi Giulia e Carlo, mi troverete in un
quadro surreale, ma tra i terreni,
aizzati i miei due compagni Elfi sono morti.
Hanno insegnato il controllo,
sulla gelosia e la libertą al fratello bosco,
all‚aria e ai monti, hanno portato in trionfo
l‚amore sotterraneo.

Gli Elfi bianchi belli e splendenti,
chiedono a Venere di non dimenticare,
che anche per gli Elfi neri : deformi e nani,
il popolo invoca il sogno d‚ amore; per la
guarigione.



Messaggi correlati:



Invia un commento

Nome:

E-Mail:

Oggetto:

Commento:


Questo e' la bacheca di Fernanda Pivano potrete pubblicare i vostri racconti
www.fernandapivano.it