www.fernandapivano.it

Le strenne di Miseno ( beat ! )


[ Home ]

Inviato da: Giancarlo Ferrigno il September 01, 2002 at 18:48:19:

Di Giancarlo Ferrigno
Titolo : Le strenne di Miseno

La prima volta, accettai lâinvito,
sapeva di latte il suo seno,
mi port˜ al faro di Capo Miseno,
dove tra le gambe, hai sempre il vento.

Insuperabile suonatore, tromba!
Suona solo per me. Ti sfido mare,
mi eccita, la tua posizione stramba,
cos“ lâeroina, affog˜ nel sudore.

Eolo, cerca di raffreddare,
il grande cuore,
ma non  possibile salvare,
la Troia dâEnea,
cado e trionfo cadavere,
dove tra le gambe, hai sempre il vento.

Lâultima volta, mi strapp˜ il Cristo,
mi fece sedere, la suora.
Al suo Nazzareno,
urlo la fede, con la serpe in seno,
mi pento!
Dove tra le gambe, hai sempre il vento.

Ippoto, lui  il mio unico padre,
i suoi baci sono condanne,
come Edipo, desideratemi suore,
bestemmio ogni male e le vostre gonne.

Lâuomo dai piedi gonfi, per estasi sviene,
schizza il gioco, del nuovo diletto spirituale,
di sera Genova e il suo viale,
dondolano erotici sulle mie strenne.



Messaggi correlati:



Invia un commento

Nome:

E-Mail:

Oggetto:

Commento:


Questo e' la bacheca di Fernanda Pivano potrete pubblicare i vostri racconti
www.fernandapivano.it