www.fernandapivano.it

- IL cavallo rosso e i pittori girondini -


[ Home ]

Inviato da: Giancarlo Ferrigno il October 04, 2002 at 17:43:31:

- Il cavallo rosso e i pittori girondini -

Il cavallo Ź rosso ed Ź veloce,
nell'oceano, si ritrae con i riflessi del sole,
gira intorno ad onde e con le esclamanti ole,
saluta il bambino e la sua voce.

Sulla sella, una stella a cinque punte,
icona, di uno scacco alle lotte riassunte,
combatte di spada e di fonema, tra le carte,
fiera! Sulla pace con la libertą si riflette.

La matita del pittore girondino,
crea l'infinito, poi l'azzurro e il cedro,
passa per il vuoto, divide una tela col nero,
Io, ci graffio e ci sputo, sono un bambino.

Nuota, il suono federale della Repubblica,
si sfoga, sotto il rosso rumore della mia mano,
che poggia sui tasti tra le crome di un piano.

Si chiude e si apre il mio cerchio, trovo,
a caso un punto col pennello! L'equilibrio.

Il viaggio sarą per il fungo Afrocurio,
cognitivo! Dopo un bagno nella fonte,
i colori del mito si sposeranno con Mercurio.

La vittoria del cavallo, custode del sangue,
invoca! Una pittura scritta, a cui segue,
il ricordo della nuova Beatitudine Informale.

A Lieo, il dio senza affanni,
mi offro, come un angelo caduto.

Si prepari il mio uomo! All'amore nudo degli anni.




Messaggi correlati:



Invia un commento

Nome:

E-Mail:

Oggetto:

Commento:


Questo e' la bacheca di Fernanda Pivano potrete pubblicare i vostri racconti
www.fernandapivano.it