www.fernandapivano.it

Rosso


[ Home ]

Inviato da: Al Cobain il November 08, 2002 at 21:58:22:

Lasciar che siano le velate apparenze dei tiranti
[di velluto,
a sospender gelidi nel fumo i virtuosismi delle
mie speranze,
manterrebbe in me tutelato un prospettico
spiraglio,
dalla solitaria utopia di non esser serratamente
soffocato,
nelle concentriche profonditł delle bottiglie che
causano arsura.

Profumi di legno fasciati da nastri di lana
fradicia,
fiocchi invisibili ma caldi di castagno autunnale,
cornici scelte per fiamme dal passo incerto,
stese fuori a gocciolar di nascosto sulla tela
dei camini,
sui funghi arrossati per la vergogna dei chiodi
storti,
mazzi di muschio per il debbutto che separa il
rosa,
in forme afone che prendono il largo,
colombe nate tra i provini di un dipinto.

Eppure io ti penso,
faro nella buccia del mio tramonto,
lampeggi sul mio pianto e cadi giŁ con lui,
sei il nemico privilegio di un'antica dannazione,
torre importata dalle mani scaltre delle zingare,
se incroci le tue braccia vacilla la mia forza,
ed ecco allora i grilli storpi che candiscono lo
sguardo,
emergere dal sangue che sgorga dai tuoi baci,
ed entra in circolo per me come la piŁ
assuefacente delle droghe,
mortale come decotto di veleno scelto e acqua
fritta.

E' quel vermiglio che assorbe le fragole,
o mia musa claudicante,
e aspetta i debilitanti sorrisi di paglia dei
fantasmi,
per svuotare i trucioli dei laghi appassiti,
arruginendo il vino che angusto scorre ta le
fotografie delle caverne,
e colora d'anice i furti dei pettirossi.

E' rubino dell'amore piŁ misero e infelice,
quello del satellite che vive intorno al suo
inevitabile pianeta,
fleblilmente attratto,
ma che mai potrł sfiorarlo con un caduco alito,
perchĆ altrimenti il suo amore cambierebbe colore,
in tal modo ognitanto anch'io mi sento,
satellite destinato soltanto,
a girarti meschinamente intorno.


Messaggi correlati:



Invia un commento

Nome:

E-Mail:

Oggetto:

Commento:


Questo e' la bacheca di Fernanda Pivano potrete pubblicare i vostri racconti
www.fernandapivano.it