www.fernandapivano.it

L'aiuola


[ Home ]

Inviato da: Giancarlo Ferrigno il February 01, 2003 at 19:05:13:

Di Giancarlo Ferrigno
TiToLo : Lā aiuola

Mi sono innamorato!
Di una mosca da bar, presto!
Aiutatemi, ha la vagina,
larga. Per questo,
quando il mio cazzo, sāavvicina,
alla sua rasata aiuola,
senza, neanche sentirla,
parla:
ahahah! Aah! A!

Ho sentito, lāamore!
Per una mosca da bar, nascere,
da una spuma del mare,
mi sono innamorato!
Di una sacra colomba bianca,
che, pecca,
e, lacrima con me, di corpo e di spirito,
su un albero di mirto.

Bevo sempre, tanto whisky,
cos“! Spesso, il mio cazzo,
, impotente,
ma! Anche, aggressivo e prepotente,
tuttavia! Regala sempre a tutti,
il ronzio di un colibr“,
voglio dire :
che, mi lamento, sono fastidioso,
ma! Anche, gentile e affettuoso.

Rasata e cruda!
La tua aiuola, come:
lo scultore Prassitele,
la vedo, giˆ, nuda.



Messaggi correlati:



Invia un commento

Nome:

E-Mail:

Oggetto:

Commento:


Questo e' la bacheca di Fernanda Pivano potrete pubblicare i vostri racconti
www.fernandapivano.it